Post2PDF Stampa articolo Email This Post

LA MARMELLATA DI RABARBARO

24 agosto 2009

Il Rabarbaro è una pianta rustica e perenne. Viene coltivata nell’orto per utilizzare gli steli fogliari che si prestano poi alla preparazione di gustose marmellate e dolci vari.


E’ una pianta molto bella e di facile coltivazione che dona all’orto preziosi angoli di bellezza.
Anche nel nostro orto, da qualche anno, ne abbiamo una pianta. Quest’anno per la prima volta abbiamo provato a fare la marmellata utilizzando i piccioli rosati delle foglie più tenere.
Ecco la ricetta per chi volesse provare a cimentarsi con questo tipo di pianta. E’ una ricetta facile e veloce, di sicuro successo anche per i meno esperti.
L’importante è utilizzare foglie giovani e non troppo grandi (che risulterebbero filose e dure).

INGREDIENTI

  • 1 KG di rabarbaro (solo i piccioli fogliari teneri e senza foglie)
  • 800 gr di zucchero
  • 1 limone (il succo)
PROCEDIMENTO
Lavate bene i piccioli e tagliateli a pezzetti di circa 2 cm.
Versateli in una terrina e mescolateli con lo zucchero e il succo di limone.
Lasciate in infusione per 3-4 ore.
Trascorso questo tempo mettere tutto dentro ad un’apposita pentola e portate ad ebollizione. Fare cuocere piano, a fuoco lento, fino a quando la marmellata avrà raggiunto la giusta consistenza.
Questa marmellata non necessita di tempi di cottura particolarmente lunghi, dipende dalla grossezza degli steli, ma una mezz’ora di cottura di solito è sufficiente.
Quando la marmellata è pronta versatela in vasetti puliti e sterilizzati.
Chiudete bene i barattoli ancora caldi e conservateli in luogo asciutto e buio fino al momento del consumo.
Buon Appetito!

Nadia Nicoletti