Post2PDF Stampa articolo Email This Post

pur di non fare matematica…

1 Maggio 2010

19 ottobre

Questa mattina, insegnando aritmetica, ho chiesto  a Tito el Crow il compito dal loro libro “Realtà e modelli”:

”un contadino ha coltivato il suo orto per 2/7 a pomodori, per3/5 a zucchine e per il resto a melanzane.Quale frazione rappresenta la parte dell’orto coltivata a melanzane?

Il risultato era 4/35.”

Tito, però, non avendo fatto il compito, come scusa mi ha detto: ”Io non so come è fatto un orto!… prof…. perché non ci  fa preparare un vero orto qui a scuola?”

Marisa Laggressiva  ha detto :”Prof,  non lo ascolti! Ha fatto quella proposta solo per scamparsela come al suo solito!”

Ma io oramai mi ero fatta “imbambolare”  perché mi piaceva come idea:

”Creare un orto?… mmmh…mi piacerebbe!!!”

”Allora ragazzi siete d’accordo??”

 E la classe, pur di non lavorare chiusa  dentro alle quattro mura dell’aula, mi ha risposto:

”Siiiiiiiii,è la proposta migliore che lei abbia mai fatto in vita sua!!!!”

 Mi sono sentita  felice nel vedere quanto fossero felici i ragazzi.

 È  poi intervenuta Shalkj :

“È fantastico! Il compost che stiamo producendo nel cortile della scuola con gli scarti della frutta e verdura delle nostre tavole  diventerà utile per l’orto e così potremo  veramente dire  “DALLA TAVOLA ALL’ORTO!”

Sono rimasta a bocca aperta.

Super Pablo, invece, ha  fatto una faccia come  per dire:

”Non vedo l’ora di cominciare !!”

Si  stava forse costruendo i suoi  castelli in testa, ad esempio: mangiare i pomodori, portare a casa le fragole e l’insalata, approfittarsene per  picchiarmi  la zappa sui piedi durante i lavori.

Mi sono un po’ preoccupata, ma oramai il  treno era  partito e non potevo  più scendere!!!

Serena Nellorto

Scuola Media Plana Voghera

[Indietro]