Post2PDF Stampa articolo Email This Post

LE TILLANDSIE: LE PIANTE DEL VENTO

27 Gennaio 2021

Le Tillandsie vengono chiamate “le piante del vento” perché non hanno radici che affondano nella terra, ma assorbono il loro nutrimento dallumidità presente nell’aria. Si coltivano senza terra, appoggiandole semplicemente su uno scaffale, oppure su un ripiano, ma si possono appendere anche ad un filo.

Originarie del Centro America, assieme all’umidità dell’aria, riescono ad inglobare anche il pulviscolo atmosferico e dunque sono piante che aiutano a ripulire l’aria dallo smog e dalle impurità.

Le Tillandsie possono vivere bene anche all’interno delle nostre case purchè ci sia una buona luce e soprattutto una buona ventilazione, attenzione dunque a non riporle dentro vasi di vetro dove l’aria non circola.

Vanno regolarmente spruzzate d’acqua con una vaporizzazione leggere da effettuarsi 1 o 2 volte alla settimana a seconda della stagione e della temperatura, oppure secondo le indicazioni dei migliori vivaisti competenti meglio sarebbe immergerle settimanalmente in un secchio con dell’acqua a temperatura ambiente per 1-2 minuti e poi farle sgocciolare molto bene prima di sistemarle nel loro posto abituale.

Tags:

[Indietro]