Post2PDF Stampa articolo Email This Post

IL VISCHIO

3 Dicembre 2020

Lo sapevate che questa pianta selvatica con foglie piccole sempreverdi e bacche bianche e appiccicose, di cui vanno ghiotti gli uccelli, non ha radici nella terra?

E’ infatti una pianta che cresce sui rami e tra le fronde di qualche malcapitato albero che la ospita. I suoi cespi si individuano facilmente d’inverno, quando molte piante sono senza foglie. Se guardiamo bene, nel paesaggio ormai spoglio, scopriremo qui e là su qualche albero dei ciuffi tondi, a forma di palla: quello è il vischio. Nasce nel punto di incontro dei i rami, nel punto dove, qualche uccellino ne ha lasciato cadere qualche seme. Raccogliere il vischio è difficile e anche pericoloso, perché cresce molto in alto sugli alberi. Alcune persone con l’aiuto di corde e carrelli elevatori lo raggiungono e lo staccano per venderlo nei mercati in questo periodo. E’ così che arriva nelle nostre case a portare fortuna.

Le bacche bianche del vischio sono molto velenose se vengono ingerite e dunque bisogna stare molto attenti ai bambini e agli animali domestici.

Si dice infatti che il vischio porti fortuna e da qui è nata l’abitudine di scambiarsi gli auguri di Buon Anno baciandosi sotto i suoi rami.

[Indietro]