Post2PDF Stampa articolo Email This Post

Alla scoperta della zucca che viene dal Giappone

17 Settembre 2019

Nel mese di settembre nei campi e negli orti cominciano a maturare le prime zucche.

Le zucche appartengono alla famiglia delle Cucurbitacee come le zucchine, i cetrioli, i meloni e le angurie.

Hanno frutti di dimensioni diverse a seconda della varietà e alcune raggiungono un peso considerevole.

Con la loro polpa si possono preparare gustosi risotti, ottime zuppe e i famosi tortelli tipici della zona di Mantova.

Tra le numerose varietà di zucca da qualche tempo possiamo trovare la zucca “Hokkaido”, originaria dell’omonima isola del Giappone.

E’ una zucca che viene coltivata come rampicante e viene chiamata anche Uchiki Kuri.

I suoi frutti sono di dimensioni contenute e hanno la buccia sottile e commestibile. Sono zucche che non superano i due chili di peso e hanno un sapore squisito.

“Hokkado, come altre zucche è una varietà non ibrida e dunque si possono conservare i semi per seminarli l’anno successivo.

Insegniamo ai bambini a pulire e tenere da parte i semi, un gesto importante per la continuità della vita. Con le zucche è facile perché i semi sono tanti e piuttosto grandi.

[Indietro]