Post2PDF Stampa articolo Email This Post

La magia dei tulipani

6 dicembre 2016

tulipani

Lunedì 5 dicembre 2016

In questi giorni a scuola abbiamo terminato di interrare i bulbi di tulipano.

Ho spiegato ai bambini le caratteristiche di questa famiglia di piante, ( le Liliacee) che è formata da tantissime piante, tutte “cugine” fra di loro. Sono la cipolla, l’aglio, lo scalogno e tantissimi fiori, dai narcisi ai tulipani e poi anche il giglio (Lilium)., da cui questa famiglia prende il nome.

Quasi immediatamente i bambini hanno trovato una somiglianza particolare tra i bulbi del tulipano e le cipolle e hanno cominciato a raccontarmi di cipolle, di aglio, e di come le mamme (e le nonne) usano quelle verdure per cucinare e di come la cipolla piace a certi papà.

Io ho spiegato che i tulipani non sono una verdura, ma un fiore e dunque non si mangiano. Ho raccontato la storia del tulipano che in autunno ha tanto freddo e vuole essere messo al calduccio sotto terra.

I tulipani, i narcisi, i giacinti così come i bucaneve vanno messi nella terra in autunno e poi si lasciano lì sotto, a riposare fino alla primavera. Loro, sotto terra, si fanno un pisolino piuttosto lungo, ma ogni tanto hanno bisogno di bere dell’acqua e allora dobbiamo ricordarci di dargliela, anche se fa freddo. Poi, improvvisamente, un bel giorno di primavera, questi bulbi si sveglieranno ed incominceranno a crescere piano piano e a regalarci fiori belli e profumati.

Quel momento sarà davvero magico se avremo la pazienza di aspettarlo!

Nadia Nicoletti

Tags: , ,

[Indietro]