Post2PDF Stampa articolo Email This Post

RICOMINCIA LA SCUOLA, SI TORNA NELL’ORTO!

4 settembre 2015

2 SETTEMBRE 2015

La scuola sta per ricominciare e tra pochi giorni i bambini di tutta Italia, giorno più, giorno meno, torneranno sui banchi.

Alcuni di loro avranno anche la fortuna di tornare nel giardino o nell’orto scolastico perché le scuole che hanno un orto o un giardino sono davvero tante. In quasi tutte le situazioni scolastiche durante l’estate gli orti e i giardini sono stati accuditi da alcuni genitori a rotazione, da qualche nonno volonteroso, oppure dagli insegnanti stessi che durante il caldo di questa ultima estate si sono preoccupati e si sono dati da fare per fare in modo di non far mancare ai vari orti e giardini l’acqua necessaria.

Diciamo subito però che l’estate 2015 si è distinta per un periodo lungo di grande caldo e di mancanza di pioggia che ha messo a dura prova i nostri orti. E’ stata davvero un’estate pesante per gli orti scolastici!

Per quanto riguarda l’orto della mia scuola, ad esempio, abbiamo potuto vedere già a metà luglio che la produzione del mais sarebbe stata diversa dal solito. Le piante erano più basse e le pannocchie più rade. Il raccolto dunque sarà sicuramente minore.

Viene allora spontaneo fare una riflessione sulla capacità dell’uomo di dominare e guidare la natura che, in particolare in questa passata stagione ha fatto venire tante preoccupazioni.

Sarà interessante parlarne con i bambini il primo giorno di scuola e sentire la loro opinione a riguardo. L’ipotesi è quella di parlarne a partire dal terreno, perché è da lì che nasce la vita. Con il caldo dove sarà andata la talpa? E le coccinelle dove saranno finite? Avrà trovato l’acqua la cincia che nell’orto-giardino della scuola è di casa? Il mais sarà più buono quando lo macineremo? Tutte domande che attendono una risposta…

Ecco allora che insieme ai bambini ragioneremo di natura immaginandola come un grande girotondo dove c’è posto per tutti: dal mais alle formiche, dall’uva di nonno Meo che sta maturando sulla vigna, alla lumaca che è emigrata sotto la rosa, al fresco delle sue foglie.

Buon anno scolastico a tutti!

Nadia Nicoletti

[Indietro]